web developer - photographer - blogger - computer programmer
Boston & New York
(aprile 2001)

Introduzione Viaggio a Boston e New York

La mia prima ed unica volta in america, almeno per ora...
Non credo di potermi lamentare, il mio primo viaggio all'estero è stato verso l'america, nove giorni a Boston ed uno a New York, un’esperienza che non credo dimenticherò facilmente.
Mappa viaggio a Boston
Mi sembrava fosse un segno del destino che non dovessi mai uscire dall'Italia, e invece ci sono riuscito, avevo una tremenda paura di volare, ero terrorizzato fino a quando non ho messo piede su quell'aereo, non credevo potesse essere così bello volare, alla prima accelerazione del decollo, l'emozione è grandissima, un’esplosione di potenza che ti porta dritto nel cielo, e da li, diventa tutto il viaggio una normale attesa, intervallata da spuntini vari ed un pranzo o una cena a seconda dell'orario.

Il viaggio di andata è durato circa 16 ore, credo, forse di più, tra ritardi vari e perdita dell'aereo di coincidenza da Detroit a Boston, non ricordo quasi nulla del secondo volo, stavo dormendo steso su tre sediolini, ricordo appena il decollo da Detroit che mi è sembrata davvero enorme, un’infinità di case strade e luci che si estendevano in ogni direzione e di cui non si vedeva la fine, da cui io ed i miei amici abbiamo coniato il termine abnorme, e poi ricordo l'atterraggio a Boston, sembrava che l'aereo stesse atterrando sul mare, invece la pista era proprio li, ma non si riusciva a vederla fino all'ultimo istante.

La prima impressione che ha un Italiano che va in America è di leggera confusione, c'è molta gente e c'è una strana puzza di mangiare dappertutto, forse saranno quei maledetti cetrioli, ma ci si fa presto l'abitudine, dopo due giorni non ci facevo più caso.
Vai al CapitoloSuccessivo...